A Nene
Diario di prigionia di Augusto Pettenati

9 ottobre 1943 - 20 agosto 1945

a cura di Michela Pettenati
F.to 10,3x16,8 cm - 80 pagine
ISBN 978-88-7498-199-1
Euro 13,00

ORDINA
   
 
Per tanti anni questo diario di mio Padre è rimasto in un cassetto in mezzo alle sue
carte, sapevo che c’era ma non ho mai avuto la curiosità di leggerlo anche perché,
fin da quando eravamo piccole, mia sorella ed io lo abbiamo sempre sentito parlare
di quei giorni della sua prigionia.
Nel trascrivere questo diario, ho passato le ore con lui nella fortezza di Deblin,
ho provato la sua stessa fame, il freddo e la paura di non tornare più a casa,
mi sono sentita ingiuriata alla stessa maniera, insieme a lui ho visto il degrado
e la sofferenza, ho sentito le bombe cadere vicino a me, ho aspettato con ansia
quei pacchi che non arrivavano mai e infine, come un dono, ho sentito il grande
amore che, fino all’ultimo giorno della sua vita, lo ha legato alla mia bellissima
mamma di 23 anni che lo aspettava a casa.
Ho scoperto i suoi ideali, la sua lealtà, il rispetto verso se stesso e verso gli altri:
al suo ritorno, ha incominciato veramente una nuova vita che lo ha riempito
di soddisfazioni. Ma la cosa più importante è l’eredità spirituale e morale che
ha lasciato a tutti noi e questo non andrà certo perduto o dimenticato.