Il Processo di Milano
nelle arringhe della difesa


per Sandro Canestrini
F.to 13x21 cm - 592 pagine
ISBN 978-88-7498-187-8
Euro 15,00

ORDINA
   
   
  Monumento di civiltà giuridica e non solo memoria del dramma che si consumò
nei primi anni ’60 come esito di lontani errori politici, di perduranti atteggiamenti
oppressivi e di reciproche incomprensioni le cui conseguenze pesano ancora
sulla vita istituzionale, la raccolta delle arringhe pronunziate dal collegio di difesa
dei sudtirolesi imputati di alto tradimento e di attentato all’integrità dello Stato
nel processo che dal 7 dicembre 1963 al 23 luglio 1964 si svolse davanti alla Corte
d’Assise di Milano e che si concluse con una serie di condanne che furono
giudicate miti, è nuovamente disponibile ad una lettura integrale.
Quel che il volume rappresenta, agli occhi del lettore di allora, è scritto
nella prefazione del direttore della «Tiroler Tageszeitung», Manfred Nayer.
Rimane la sensazionale novità, come speranza per il futuro, che alcuni tra
i principi del foro italiani si sono dichiarati pronti a difendere i nostri compaesani
e ad analizzare, al lume della loro brillante intelligenza, il problema del Sudtirolo
a beneficio degli italiani di buona volontà».